sei in In Fido CONFIDO

Attenti al cane

Spesso davanti a porte e cancelli di case, ville e giardini possiamo vedere affissi cartelli con su l’immagine di un cane e la scritta: “ATTENTI AL CANE” come a preannunciare un pericolo, un rischio che oltre quel cancello può esserci … e a volte c’è sul serio. Possono essere molte le motivazioni che portano un […]

Spesso davanti a porte e cancelli di case, ville e giardini possiamo vedere affissi cartelli con su l’immagine di un cane e la scritta: “ATTENTI AL CANE” come a preannunciare un pericolo, un rischio che oltre quel cancello può esserci … e a volte c’è sul serio.

Possono essere molte le motivazioni che portano un cane a divenire un pericolo per un ignaro ospite, può esserci la volontà di responsabilizzare il nostro cane a far la guardia, ma spesso si lascia al cane la scelta di gestire gli spazi esterni e il cane fa quel che può.

Fino a quando però tali cartelli avranno motivo di esistere, di essere acquistati, pensati, usati, come potrà cambiare il nostro approccio nei suoi confronti?

Non dovrebbe trattarsi di un animale di cui avere timore e di cui dichiararne e ufficializzarne la possibile pericolosità, bensì di un animale scelto per le sue peculiarità etologiche che dovrebbero arricchire la nostra vita.

Flavia Baccile